Argan

Selezionata con cura dalla Natura

Il nome “argan” significa in lingua berbera “olio” ed è utilizzato sin dall’antichità dalle donne come elisir di bellezza. Durante il periodo principale della raccolta dei frutti, tra luglio e settembre, il territorio in cui crescono gli alberi viene chiuso al pascolo. Le famiglie di coloro che godono del diritto di usufrutto sulle piante possono raccogliere i frutti maturi caduti spontaneamente per poi farli essiccare al sole e conservarli. L’olio si ricava dai minuscoli semi contenuti nelle mandorle grandi come una prugna, di colore giallo, che vengono raccolte da terra, poiché l’albero si protegge con spine aguzze. Tradizionalmente la produzione richiede molto tempo e una lunga procedura, esclusivamente manuale, che viene eseguita dalle donne berbere: i noccioli, privati della buccia con una pietra, vengono essiccati, tostati, macinati in tipici mulini a macina e quindi impastati con acqua tiepida fino ad ottenere una pasta che viene continuamente lavorata con le mani per favorire la fuoriuscita del pregiato olio. L’olio privo di acqua è considerato molto stabile per via dell’alto contenuto di tocoferolo e polifenoli, ed è considerato più resistente all’ossidazione dell’olio di oliva.

Preziosa per la pelle

Emolliente, nutriente e lenitivo. Contiene un’elevata quantità di vitamina E, nota per la sua efficacia antiossidante, e di acidi grassi insaturi (in particolare acido oleico e acidi grassi essenziali omega 3 e 6); la sua particolare composizione consente a questo pregiato olio di avere un’azione rigenerante profonda sulla pelle, proteggendola dalle aggressioni esterne e alleviando i segni del tempo. È un olio di rapido assorbimento non untuoso, utile per apportare nutrimento e morbidezza e per ripristinare l’equilibrio idrolipidico cutaneo; è un prezioso alleato in caso di pelli secche, disidratate e mature.

Da che parte del mondo proviene?

L’albero di argan è l’unico della specie delle Sapotacee che cresce a nord del Sahara, nel sudovest del Marocco e qui svolge una funzione ecologica molto importante. Prima questo albero ricopriva ampie superfici dell’Europa meridionale e del Nord Africa, oggi si trovano superstiti nel sudovest del Marocco nella regione del Souss-Massa-Draa. L’Unesco ha pertanto dichiarato questa regione “Riserva della biosfera”, gli alberi di argan sono di proprietà dello stato, i Berberi godono dei diritti di usufrutto ma non possono né scuotere gli alberi, né tagliarli.. È un albero che arriva ad altezze di 8-10 metri e può vivere anche 200 anni; presenta una chioma ampia ed arrotondata color verde brillante con rami spinosi e il tronco nodoso. Le radici di questa pianta sono fondamentali per l’ecosistema del luogo in quanto ostacolano l’erosione del terreno rallentando la desertificazione.

Iscritivi alla Newsletter, riceverai tutti i mesi le nostre BEAUTY TIPS con tanti preziosi consigli di bellezza e benessere.